Un delitto quasi perfetto di Jane Shemilt (⭐️⭐️⭐️⭐️)

Ai primi posti nelle classifiche e-book. Mi è piaciuto molto.

La trama può essere suddivisa quasi in due parti. La prima si svolge su due tempi alternati, cosi come nel precedente libro della stessa autrice “Una famiglia quasi perfetta”. E la seconda, nel presente. Se le prime 300 pagine appassionano poco, non so se può dipendere in parte dalla traduzione italiana. La seconda parte, invece, è fin troppo veloce e ricca di cambiamenti e l’autrice riesce a catturare l’attenzione, a coinvolgere e a risvegliare la curiosità.

Emma, il personaggio principale si racconta  e narra gli eventi in prima persona.  Il rapporto difficile con il padre influenza ancora la sua vita. Emma è  un ostetrico – ginecologo importante,  una mamma giovane con tre figli e un marito medico. Non riesce a non essere competitiva,  anche con il marito, deve sempre vincere sul lavoro, a scapito della vita privata che è lastricata di insicurezze e mancanza di dialogo. Emma non è mai  completamente felice, e quando le sembra di aver trovato la serenità , il figlio Sam, il più piccolo, scompare misteriosamente. Una tragedia già  annunciata nelle prime pagine del libro.

Il titolo italiano del libro è una libera traduzione, completamente diversa dal titolo originale “The drowning lesson”, e non attinente alla storia.  In tre mesi,  ho letto tre libri con un titolo simile: Una famiglia quasi perfetta, Un vicino di casa quasi perfetto, Un delitto quasi perfetto.

Il titolo originale si riferisce probabilmente all’episodio in cui Emma impara a nuotare con gli insegnamenti del padre. O  vai a fondo o nuoti, aveva detto.  Avevo cinque anni.”

Si tratta di thriller psicologico, basato su un unico evento centrale. Difficile comprendere il disegno e la soluzione del caso. Ancora una volta nei libri di Jane Shemilt il tema dominante, più delle dinamiche della storia stessa, è quello della famiglia in cui inaspetattamente si verifica  un evento drammatico, che altera completamente gli equilibri.

Lettura semplice e piacevole. Da portare in valigia per la prossima estate.

Gli avvenimenti principali si svolgono  in Botswana, con interessanti appunti sulla vita e l’ambiente, secondo un punto di vista occidentale.
Noi abbiamo visto altro. Il sole sugli alberi. Il canto degli uccelli. Gentilezza. La povertà e cosa può causare.

 

 

Località principali dove si svolge la storia:  Londra – Botswana

downloadIl Botswana è una terra magica e incredibile per la varietà di animali e  di paesaggi che si possono vedere. Grazie a numerose aree protette e selvagge, è  uno dei luoghi principali dove ammirare una grande quantità di animali selvaggi, inclusi i big five, ovvero leoni, leopardi, elefanti, bufali e rinoceronti.

E’ purtroppo un paese molto povero, l’indice di povertà si attesta  intorno al 40%, l’aspettativa di vita è di circa 54 anni.

Solo quest’ultimo motivo sarebbe sufficiente  a dare significato ad un viaggio fin qui, se bastasse ad aprire gli occhi a chiunque possa fare  qualcosa.

Siamo nell’Africa del Sud, a sud  il Sudafrica, a ovest e a nord la Namibia, a est le cascate Victoria Falls, con lo Zimbabwe e per 150 mt lo Zambia.  Siamo lontani dal mare.

La capitale è Gaborone.

A nord il suggestivo ecosistema creato dal delta del fiume Okavango.  Il territorio è occupato da un altopiano con altezza media intorno ai 100 mt.

Clima sub-tropicale, arido o semi-arido . Due stagioni principali, quella delle piogge e quella della siccità.

L’inverno, che va da maggio ad agosto, è il periodo migliore per i viaggi, in quanto le giornate sono di solito piacevoli e vicino alle pozze di acqua è facile avvistare gli animali selvatici.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...