Mondoviaterra di Eddy Cattaneo ⭐️⭐️⭐️⭐️⭐️

Non so dove abiti la felicità però sono fortunato,  a volte la incontro

Il racconto di un viaggio lungo 467 giorni e 108.000 chilometri, senza mai “bucare il cielo”. Attraverso 34 paesi , un percorso che ha inizio il 15 settembre 2008, il Giorno 1, da Ciserano – Padova – Riga, un fantastico itinerario che gira intorno al mondo andando verso Est e poi ritorno il 24 dicembre 2009.

Che bello dirlo, questa volta il limite è il mondo. Almeno ci provo.

Come l’ho letto io

Lo straordinario diventa consuetudine nel libro di Eddy Cattaneo. Colori, storie, persone, mondi, luoghi. E’ un contenitore di emozioni da leggere e vivere. Quattrocentocinquanta  pagine in cui  vi attende un viaggio speciale, senza fretta, passo dopo passo, contando solo sulle proprie gambe, un paio di scarpe, bicicletta, auto, pulmini, treni, navi cargo. Un viaggio che non è per tutti. Ci vuole coraggio e una certa dose di incoscienza per lasciarsi andare senza pensieri all’avventura è per me che ho sempre meno fiducia nell’essere umano è difficile.

La paura uccide l’avventura. Perché se viaggiare è conoscere, rispondere sempre no-grazie a proposte impreviste per terrore del prossimo, dell’ignoto, ti preclude opportunità di contatto che potrebbero arricchirti, appiattendo i picchi di sapore, sterilizzando.

Questo meraviglioso libro oltre che portarci a visitare trentaquattro posti unici, regala sensazioni e  momenti magici,  con immagini semplici che toccano il cuore. Dai luoghi più deserti, a quelli più affollati, dove la natura regna sovrana  e dove la mano dell’uomo ha completamente rivoluzionato il panorama. Vette spettacolari, e profonde depressioni. Con i treni più suggestivi del mondo. Fino alla fine del mondo e ritorno.

Ciò che conta è quello che vuoi vedere.

Sono d’accordo, quello che conta è come guardiamo ciò che ci circonda e l’umiltà con la quale ci mettiamo in cammino, tra la gente, oppure oltre, o addirittura sopra la gente e le culture locali.
C’è un chiaro messaggio di critica al turismo di massa, alla commercializzazione selvaggia di alcune zone, che vengono private della loro anima e trasformate in meri contenitori vacanze all-inclusive o a cinque stelle lusso. Da addetto ai lavori, ammetto che sono molti i casi in cui il turismo si è sviluppato in modo invasivo, e questo è il rovescio della medaglia. Dall’altro lato luoghi impossibili da raggiungere sono stati resi accessibili, molte più persone riescono a viaggiare, lo sviluppo turistico spesso ha portato lavoro, un po’ di benessere e conoscenza.  Un viaggio è un sogno che si avvera, ma ai sogni si sono mescolati interessi e compromessi e in alcuni casi il silenzio e la pace sono stati sostituiti dalla frenesia e dalla folla. C’è di buono che negli anni il turismo è diventato più responsabile e attento all’ambiente.

Viaggiare senza volare significa come è sempre successo fino a qualche decina di anni fa, che da un qualsiasi punto nel mondo non puoi scegliere qualsiasi destinazione,ci sono limiti fisici che impongono tragitti obbligati.

Così, come ce lo racconta l’autore, il mondo è una splendida favola. E

le favole vanno difese

Un itinerario, come quello raccontato, ci ricongiunge con l’anima della terra, essere dentro al viaggio,  fuori da ogni stereotipo e condizionamento. Un percorso di libertà assoluta e rispetto totale dell’ambiente e dell’uomo.

Ovunque c’è bellezza se la cerchi, se la vuoi trovare. Per questo continuo a partire e parto, vado a vedere cosa c’è dall’altro lato, di là del mare. Nel nuovo mondo.

La scrittura è scorrevole, fresca, spiritosa e ricca di curiosità, di aneddoti, di descrizioni intense. La migliore letteratura di viaggio e anche un romanzo di avventura e scoperta.
Senza contare la meravigliosa sensazione di calma che si respira pagina dopo pagina. Lo consiglio a tutti.

Sono spettatore di attimi di pace, la voce fuori campo

Ho imparato tanto da “MondoviaTerra”, mi sono commossa, rattristata  e divertita.  E mi ha lasciato con tanta voglia di partire, vagare, andare, senza meta. E mi è piaciuto viaggiare con la testa, leggendo questa storia appassionante e coinvolgente, lungo il  cerchio perfetto tracciato dall’autore.

Siete pronti a partire? Il mondo aspetta. Buon viaggio! 🚂⛵️🚲🚗👟

Amo questa vita. Viaggiare. Mangiare la strada, morderla. Respirare ogni giorno aria diversa, come se il cielo fosse una piscina che la notte viene svuotata per essere riempita di nuovo la mattina. Collezionare attimi di bellezza per un mosaico che lentamente va a coprirmi gli occhi, una coperta da conservare e all’occorrenza stendere quando sembra che intorno tutto ti venga addosso.

Titolo: Mondoviaterra
Autore: Eddy Cattaneo
Editore: Feltrinelli
Pagine: 450
Anno: 2011

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...