0-Libri · 3-I miei libri 4 stelle · Biografico, storico · Thriller, giallo, mistero, noir

Vipera di Maurizio De Giovanni ⭐️⭐️⭐️⭐️

Il commissario Ricciardi indaga sulla morte della seducente “Vipera”, ovvero Maria Rosaria Cennamo, la più bella ragazza della casa di appuntamenti Paradiso, in via Chiaia, a Napoli.
E dove c’è bellezza, sesso, soldi, le passioni fermentano, crescono, prendono fuoco e il risultato può travolgere ogni cosa.

C’era qualcosa che gli sfuggiva, una sensazione acuta di disordine; in quella brutta storia i suoi occhi non avevano ben guardato, le sue orecchie avevano ascoltato male.”

Come l’ho letto io

C’è tutta Napoli in questo libro e anche se siamo nel 1932  e l’atmosfera è pesante, gli effetti della dittatura si percepiscono in pieno e le camice nere sono ovunque, nell’aria si sente l’arrivo della primavera e il sopraggiungere della Pasqua. Nelle strade un sottofondo di rumori e di odori tipici, le cucine sono in piena attività, ci sono succulente pietanze da preparare. Una vetrina di  profumi,  colori  e suoni che si mescolano al calore e alla gioia della gente. Mentre dietro,  si nascondono, come spesso capita, ipocrisie e moralismi, ossessioni, povertà e paura di perdere le poche certezze. Oltre al giallo, quindi, c’è tutta una realtà  raccontata in modo estremamente suggestivo. Ingredienti, ricette e leggende legate al cibo e alle tradizioni. La festività che tutto copre e dall’altro lato il potere crescente del fascismo, che con punizioni, torture e campi di concentramento si rafforza e controlla ogni cosa.

Poco c’è da fare per chi non ha la stessa opinione o non piega il capo, come il dottor Modo, uno degli indovinati personaggi del romanzo, che a fare finta di niente proprio non ce la fa.
Poi abbiamo,  il brigadiere Maione, superbamente tratteggiato, un uomo giusto e coraggioso, grande e grosso e con un cuore enorme.
E il commissario Ricciardi, il protagonista principale, che poco sembra un poliziotto, ha un incredibile acume e intuito; seppure sia sempre avvolto da un’aura malinconica. Si tratta di un uomo segnato irrimediabilmente  dal suo dono, quello di percepire l’ultimo sussurro dei morti.
E poi tanti altri, tra cui Bambinella, un travestito irriverente e prezioso con le sue informazioni.  Lucia, la moglie di Maione e la sua bellissima famiglia allargata.  Rosa, la governante del commissario. E dulcis in fundo, Livia e Enrica, due donne che si contendono il cuore di Ricciardi, un amore impossibile, fermo in una situazione di stallo, da ambo i lati.
Il romanzo racchiude un mondo intero, che arriva fino a noi attraverso piccoli e deliziosi aneddoti e una descrizione accurata di una situazione politica drammatica, in una  Napoli viva come non mai.

Con il suo stile coinvolgente e intenso l’autore regala una lettura che avvolge e commuove.

 “Guardi la notte in faccia, dottore. Senti che attorno qualcuno dorme, addirittura. Ti meravigli sempre, quando vedi  a che cosa riescano ad abituarsi gli esseri uman; quanto riescano a sopportare. Guardi la notte in faccia, e lei ti ricambia, impassibile. E’ abituata a ben altro la notte. E’ passata su ben altri dolori, ha coperto ben altre nostalgie.”

Consigliato. Da assaporare lentamente come il caffè.

“Il caffè di Napoli”  – Devo dirvi, Ricciardi, che se dovessi andar via da questa città il caffè sarebbe il più grande rimpianto. E’ talmente superiore agli altri, che sarei costretto a non berne mai più. –

Titolo: Vipera  (Nessuna resurrezione per il commissario Ricciardi)
Autore: Maurizio De Giovanni
Pagine: 304
Editore: Einaudi
Anno: 2012

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...